http://lasicilia.it/resizer/690/442/true/1496678097532.jpg--riina_in_videoconferenza_al_processo_per_la_strage_del_rapido_904__e_in_barella.jpg

Nazionale

Riina , in carcere a Parma , sta seguendo il processo disteso su una barella tramite in collegamento in videoconferenza con il tribunale di Firenze . Perciò l'avvocato ha chiesto ai giudici di appello di valutare unitariamente gli indizi e di condannare Riina come mandante, determinatore e istigatore di quella strage di innocenti, sanguinoso messaggio alle istituzioni perché bloccassero le indagini di Giovanni Falcone fondate sulle dichiarazioni di Tommaso Buscetta, con effetti ...
  • L. elettorale: 210 emendamenti da votare

    Nazionale

    Sono state presentate anche tre questioni pregiudiziali che saranno votate domani prima dell'avvio delle votazioni sul testo della legge. Chiave del futuro del provvedimento sarà la capigruppo convocata dalla presidente Laura Boldrini per le 20 di oggi.
  • Riina in videoconferenza per processo strage treno 904

    Riina in videoconferenza per processo strage treno 904

    Nazionale

    In aula non e' ancora arrivato il suo difensore di fiducia Luca Cianferoni , attualmente sostituito dall'avvocato Valentina Ferri . Totò Riina però, salvo il collegamento per l'udienza, già non è in carcere, è curato in clinica da 20 mesi .
  • Fiamme in capannone trattamento rifiuti

    Fiamme in capannone trattamento rifiuti

    Nazionale

    L'incendio è divampato la mattina di mercoledì 7 giugno probabilmente dallo scoppio di una bomboletta in fase di triturazione. PER ORA NESSUN PERICOLO DA ARPAV - L'agenzia ambientale regionale ha attivato il Sistema integrato per il monitoraggio ambientale e la gestione delle emergenze (Simage) per la vicinanza del deposito di carburanti della Decal, che ha attivato la procedura di emergenza.
  • Dimenticata dalla mamma chiusa in auto, muore bimba di un anno

    Dimenticata dalla mamma chiusa in auto, muore bimba di un anno

    Nazionale

    Ancora una volta un genitore, una madre in questo caso, si è dimenticata di lasciare la figlia all'asilo prima di andare al lavoro e l'ha dimenticata in macchina, sul suo seggiolino. La donna , che è segretario comunale di Castelfranco-Piandiscò, è stata sentita nell'immediatezza dei fatti anche dai carabinieri . Indagano i carabinieri che hanno già sentito la madre 38enne, il padre e alcuni testimoni.
  • Londra: attacco a donna non è terrorismo

    Londra: attacco a donna non è terrorismo

    Nazionale

    La vittima sarebbe una ragazza di 30 anni , come riporta la BBC , ed è stata ricoverata d'urgenza. Il Daily Mail cita la testimonianza di Karrien Stevens , direttrice del nido "Little Diamonds" a Hermon Hill , che conferma che una sua dipendente sulla trentina è stata accoltellata questa mattina mentre si stava dirigendo al lavoro.
  • Dimenticata in auto, muore bimba di 18 mesi

    Dimenticata in auto, muore bimba di 18 mesi

    Nazionale

    Il dramma si è consumato nel primo pomeriggio di oggi. L'auto era stata parcheggiata di fronte al Comune. La piccola è rimasta in auto, con i finestrini chiusi, per tutta la mattina, dalle 8 circa fino alle 14 quando la madre è uscita dal lavoro.
  • Dimenticata in macchina per ore, muore bimba di un anno

    Dimenticata in macchina per ore, muore bimba di un anno

    Nazionale

    Alcuni passanti, in piazza Vittorio Emanuele , l'hanno vista e hanno chiamato i soccorsi: ma la bimba era già in arresto cardiaco . La donna era convinta di averla portata all'asilo , come tutti i giorni. La donna - che svolge la professione di segretario comunale e vive a Terranuova Bracciolini - nell'immediatezza dei fatti è stata sentita anche dai carabinieri .
  • Dimenticata in auto della madre muore bimba di 18 mesi

    Dimenticata in auto della madre muore bimba di 18 mesi

    Nazionale

    La piccola è stata immediatamente soccorsa da alcuni passanti con il Dae, poi dai sanitari del 118 che avevano anche attivato il Pegaso . "Ero convinta di averla lasciata all'asilo nido e invece era lì, soffocata dal caldo" ha raccontato come un automa, ancora sotto choc, ai carabinieri e al sostituto procuratore della Repubblica, Andrea Claudiani.
  • Santelli (FI): non trasferire Agenzia Beni Confiscati da Reggio a Roma

    Santelli (FI): non trasferire Agenzia Beni Confiscati da Reggio a Roma

    Nazionale

    Ma se quella dell'aeroporto rimane una stupida battuta (almeno per ora) lascia ancor più basiti la scelta di calendarizzare e quindi concretizzare il trasferimento dell'Agenzia nazionale per i beni confiscati da Reggio Calabria a Roma, previsto da un emendamento al codice antimafia, declassando così la sede reggina a una subordinata.