Via libera del Ministero: la nuova Camera di Commercio è realtà

Regolare Commento Stampare

La Camera di commercio di Sondrio resterà autonoma e non verrà accorpata ad altre realtà, nel riordino del sistema camerale che porta da 105 a 60 il numero degli enti presenti sul territorio nazionale.

E' quanto afferma l'On.

"La Regione ha fiducia che il percorso verso la Camera di Commercio del Friuli Venezia Giulia proseguirà, sancito dalla forza della legge". La Regione rimane infatti convinta che in Friuli Venezia Giulia ci debba essere una Camera sola, e l'Amministrazione si è attivata affinché questo risultato fosse ottenuto il più speditamente possibile, adoperandosi al contempo affinché il Fondo Gorizia fosse garantito alla gestione del territorio. Siamo l'unica regione che ha fatto la scelta della Camera unica pur avendo anche delle alternative.

Sarà molto utile al sistema camerale che troverà da una parte le risorse che nascono dall'aggregazione dei fondi delle singole Camere ridotte notevolmente negli ultimi anni e a fianco di queste, la possibilità con la Regione di avere risorse aggiuntive importanti, svolgendo così appieno il ruolo che la Camera di Commercio deve avere a favore del territorio.