Supercoppa, Simone Inzaghi: "Keita? Gioca solo se certo che darà il 100%"

Regolare Commento Stampare

Tabù sfatato, storia riscritta. Al termine della partita vinta contro la Juventus, ai microfoni di Rai Sport è intervenuto il tecnico biancoceleste Simone Inzaghi: "Purtroppo queste partite non sono mai finite fino all'ultimo". E' stata fatta giustizia, abbiamo meritato la Supercoppa. Ecco quanto raccolto da TuttoMercatoWeb e dichiarato dal nuovo capitano, che tocca diversi punti ma parla già da vero leader dello spogliatoio: "Abbiamo lavorato bene, non abbiamo perso nemmeno un'amichevole". Abbiamo fatto la gara perfetta, concedendo poco alla Juventus. Keita? Penso se ne sia parlato anche troppo. Ripeto: onore a loro. "Se vedrò che lui sarà al 100% allora giocherà, altrimenti spazio ad altri".

LA FORZA DEL GRUPPO - "Il nostro segreto?"

Il brasiliano ex Liverpool, fra l'altro, sarà sostituto della vecchia mente della squadra, Lucas Biglia, che si è trasferito al Milan: "E' dall'inizio di questa estate che sapevo che se sarebbe partito Biglia sarebbe arrivato Lucas. Questi ragazzi sono la mia fortuna perché tutti si sacrificano, sono fiero di allenarmi". Il mercato? Abbiamo un grande direttore, per noi lavora 24 ore al giorno.

MARUSIC - "Penso abbia dimostrato di essere un giocatore pronto". Siamo contenti tutti quanti, abbiamo fatto ciò che ci chiedeva il mister. Sono emozionato e felice per la squadra che finalmente alza questa coppa. Dal 4 luglio pensavamo solo a questa partita. L'avevo detto ai ragazzi che dovevamo vincere di squadra. In questo anno e mezzo siamo cresciuti molto, ero fiducioso alla vigilia del match. "E' un giocatore che mi dà ottime garanzie".

A decidere la sfida è stata una doppietta di Ciro Immobile, al 32′ su rigore e al 54′ (con questi sono tre gol in carriera alla Juventus di cui uno con la maglia del Genoa) e uno di Alessandro Murgia a tempo scaduto, ovvero al 93′. I complimenti di Allegri mi rendono orgoglioso, con lui c'è un grande rapporto. Ogni giocatore se ha la possibilità di giocare una finale è carico per conto suo.