La Lazio solleva la Supercoppa, Inzaghi esulta: "Giustizia è fatta"

Regolare Commento Stampare

Sconfitto in finale di Coppa Italia lo scorso maggio con la Juve, proprio contro i bianconeri ha ristabilito la parità, prendendosi una Supercoppa Italiana che regala ai biancocelesti un gran sorriso per il via di questa stagione, oltre che un titolo in più da mettere in bacheca. L'attaccante è rimasto escluso dalla lista dei convocati di Inzaghi che ha preferito sviare la domanda esaltando il suo gruppo: "Tutti hanno dato un qualcosa in più, basta parlare di Keita". La squadra sta bene fisicamente, dal 4 luglio lavorava per questa partita.

"Purtroppo queste partite non sono mai finite fino all'ultimo, ma secondo me è stata fatta giustizia perché la Lazio nell'arco dei 90 minuti ha meritato la coppa, onore a ciò che i ragazzi hanno fatto". Non l'ho visto sereno per far sì che stanotte potesse giocare. "Sono sempre all'avanguardia ma troveremo una Juve che vuole il trofeo". "Sappiamo che servono altri calciatori per competere su due fronti ma ora godiamoci questa serata".

Grande emozione per Alessandro Murgia, dalla panchina al gol della vittoria.

LA SQUADRA - "La mia fortuna è questo gruppo di ragazzi che si sacrifica". Era dura dopo la doppietta di Dybala con il pareggio quasi alla fine. "Per noi e' motivo d'orgoglio essere qua, ce la siamo meritata sul campo". "Che sia giovane o esperto, siamo tutti uniti per un unico obiettivo".