Keita rivela a un tifoso: "Resterò alla Lazio!"

Regolare Commento Stampare

Con queste parole pubblicate sui suoi profili social, Keita Balde Diao prende una posizione sulla mancata convocazione per la sfida di domani sera contro la Juventus.

"Con la partenza di Biglia ho provato Leiva e Luis Alberto, che hanno fatto entrambi un buon precampionato". "La Juve è senza Bonucci, lui è un grande, lo stimo molto come ragazzo".

Una sorta di piccolo-complesso per i biancocelesti, ben guidati da Simone Inzaghi nella scorsa stagione e pronti a ripartire da dove avevano lasciato, forti di un lavoro svolto anche a livello mentale e di un tecnico che vuole in questa occasione creare discontinuità col passato, voltare pagina e provare a regalare alla Lazio una trama diversa e una nuova dimensione di squadra.

Com'è la vigilia di Keita considerando le questioni extra campo? Per la gara dell'Olimpico Allegri deve sciogliere alcuni dubbi: in difesa è ballottaggio De Sciglio-Lichtsteiner per la fascia destra, con Barzagli ( favorito), Rugani e Benatia che se la giocano per affiancare Chiellini al centro. Sapete la situazione, ci sono delle voci.

"Io osservo tutto e guardo i volti dei miei ragazzi". Dobbiamo fare la partita perfetta. "Se vedrò che Keita mi può dare il 100% avrà la sua chance altrimenti giocherà qualcun altro che avrà più voglia".

Juve favorita? "I numeri parlano chiaro, abbiamo una tradizione sfavorevole, non solo noi ma tante squadre in italia". Marusic è pronto per giocare dall'inizio? Sappiamo cosa andremo ad incontrare, dovremo essere squadra e lottare su ogni pallone. Paura? Non bisogna avere paura. E Leiva? Marusic ha dimostrato di esser pronto. "Non so chi giocherà domani, ma stanno facendo bene". In Coppa Italia abbiamo concesso due gol troppo facili, perdendo meritatamente. La Lazio di Inzaghi, come primo vero, complicato e più che mai reale test per darci una riscontro più attendibile sull'effettiva realtà delle cose.