Alla guida col cellulare uccide un uomo: arrestato a Milano

Regolare Commento Stampare

Non solo guidava in stato di ebbrezza - scrive il quotidiano - ma si era distratto per guardare il cellulare. Così ha provocato un incidente stradale nel quale è morta una persona. Il pm di Milano Sara Arduini ha chiesto la convalida dell'arresto e la custodia cautelare in carcere.

Per l'uomo l'accusa è di omicidio stradale aggravato. Il Vito a 9 posti viaggiava a velocità sostenuta e il conducente non si è nemmeno accorto della presenza di quell'auto ferma al semaforo rosso o comunque non abbastanza in tempo da frenare per evitarla, abbattendola come fosse un birillo. Il giovane rimasto ucciso si chiamava Luca Andrea Latella, ed era un legale all'Eni: è morto per le gravi ferite riportate nell'urto. Il peruviano, risultato positivo all'alcol test (1.5 il tasso rilevato, ndr) è stato prima portato all'ospedale Niguarda per essere medicato, poi al carcere di San Vittore. E oggi il pm ha confermato per lui la custodia cautelare in carcere.