Terrore a Londra, furgone su folla a Finsbury park

Regolare Commento Stampare

"Si è trattata di una violenta manifestazione d'islamofobia - si legge - Chiediamo alle autorità di garantire maggiore protezione alle moschee". Intanto a dare il primo pensiero alle vittime e alle famiglie, la Premier Theresa May, la quale ha convocato immediatamente una riunione di emergenza. La Bbc riferisce che sul posto sono arrivati anche "funzionari dell'antiterrorismo" per partecipare alle indagini.

Le testimonianze confermano la stessa impressione. Un uomo bianco di 48 anni, alla guida del van, sarebbe già stato arrestato. Il sindaco di Londra, Sadiq Khan, ha annunciato che nelle prossime ore la presenza degli agenti di polizia sarà rafforzata in buona parte della città.

"Voglio uccidere tutti i musulmani". Secondo quanto riportano alcuni media, un imam della moschea di Finsbury Park ha evitato che la folla linciasse l'autista subito dopo l'incidente e lo ha 'protetto' fino all'arrivo della polizia. Secondo il Muslim Council of Britain, una delle più grandi organizzazioni musulmane nel Regno Unito, il furgone avrebbe intenzionalmente investito i fedeli che avevano da poco lasciato la moschea, nell'ambito del periodo di preghiera per il Ramadan. Aleggia l'ombra di un possibile doppio standard di giudizio.

Non è chiaro se ci siano vittime.

In questa fase dell'inchiesta non sono stati identificati altri sospetti ma per la natura di quanto accaduto e i timori di un preordinato attentato terroristico anti islamico sono stati schierati rinforzi per rassicurare le comunità musulmana che sta osservando gli obblighi del Ramadan. "Sono totalmente scioccato per quello che è successo a Finsbury Park" ha twittato Jeremy Corbyn, leader del Labour. Dopo l'attacco sarebbe sceso dal furgone per accoltellare i presenti, ma sarebbe stato arrestato.