Motociclista dimentica moglie durante sosta e chiama carabinieri

Regolare Commento Stampare

Decide di fare un giro in moto con sua moglie sulle colline tra il Torinese e l'Astigiano, ma poi la dimentica per strada e si accorge di essere solo 40 chilometri dopo. In linea con il 112 un motociclista di 59 anni, con voce terrorizzata, dopo essersi accorto di non avere più la moglie seduta sul sellino posteriore della sua moto.

Mentre lo sconsolato centauro parlava con i carabinieri della Aliquota Radiomobile della Compagnia dell'Arma di Chieri, giunti prontamente sul posto per calmarlo e ricostruire, assieme a lui, l'itinerario percorso così da avviare le ricerche della donna, lo stesso ha ricevuto una chiamata sul cellulare da parte di un numero sconosciuto. La consorte si era fatta prestare un cellulare da un passante ed aveva chiamato il marito per avvisarlo di tornare a riprenderla. "Sei ripartito senza di me". Il motociclista è stato contattato dalla moglie, che gli ha fatto sapere di trovarsi nel luogo in cui si erano fermati in sosta (a Moncalvo d'Asti).

La donna, dunque, non era caduta, ma era stata "dimenticata" senza effetti personali e senza telefono: sospiro di sollievo per il merito, ma difficilmente la passerà liscia dopo questa esperienza, anche se i carabinieri, come riportato da La Stampa, hanno assicurato che la disavventura si sia conclusa con una risata. Il marito distratto è poi tornato indietro a recuperare la moglie.