Mirabelli: "Donnarumma? Sicuramente giocherà nel Milan"

Regolare Commento Stampare

Ci appare strano vedere Raiola, che si è sempre negato alla stampa, aprire le porte di casa sua e graffiare sui vetri tentando di salvare l'impossibile. Abbiamo assistito al festeggiamento di Nicola a Crotone, ma di movimenti di mercato non ce ne sono stati.

Un gruppo di tifosi del Milan ha contestato Gigio Donnarumma durante Italia-Danimarca, partita d'esordio degli azzurrini agli Europei Under 21 e vinta per 2-0 dai ragazzi di Di Biagio. L'ipotesi che sta prendendo piede è la risoluzione del contratto, che ha scadenza nel giugno 2018, con il terzino brasiliano quindi libero di accordarsi con il Manchester City di Guardiola, sua possibile prossima destinazione. - Apertura dunque ad un clamoroso rinnovo con il Milan, tanto che - come svelato da Sky Sport - Enzo Raiola, cugino di Mino, volerà in Polonia per capire le reali intenzioni del portiere, che potrebbe così decidere di riaprire la trattativa per il rinnovo.

Sappiamo che negli ultimi giorni deve essere stato difficile, per il ragazzo difendersi dalle migliaia di critiche e insulti che avrà ricevuto, ma quando si giura amore e si tradisce, la situazione non può che essere questa. Sì, è un rischio importante. Io contro il Milan non ho niente, i rapporti con Fassone sono ottimi e se ci dobbiamo parlare ci parliamo, ma ormai loro hanno fatto la loro scelta. Per me è mobbing se minacci un giocatore di stare un anno in tribuna. Hanno il diritto di cercarne anche altri sette di portieri, non è mica un nostro problema. "Questo vale per tutti, non solo per Donnarumma".