Londra: un furgone travolge passanti davanti alla moschea di Finsbury Park

Regolare Commento Stampare

La notizia dell'attacco è stata data per prima dalla radio Lbc, poco dopo la polizia ha confermato la zona dell'allarme in un comunicato, riferendo anche di un arresto effettuato. L'intera aerea e' stata isolata dalle forze dell'ordine. Secondo quanto raccontato dai testimoni alla britannica Sky News, a proteggere l'uomo dalla folla è stato l'imam della moschea. Quello che i musulmani non vogliono e' che sia considerato semplicemente un pazzo. Intanto Londra si stringe attorno a Kensington, dove la polizia è sempre più convinta che il numero delle vittime dell'incendio alla Grenfell Tower saranno più delle attuali 58. Una decina di anni fa vi trovò la sua 'tribuna' Abu Hamza, predicatore d'odio poi arrestato ed estradato infine negli Usa; e fu frequentata anche da Richard Reid, l'uomo che nel 2001 cerco' di far esplodere un ordigno nascosto nella sua scarpa su un volo American Airlines Parigi-Miami. "La polizia e' ancora cauta nella ricostruzione dei fatti, il Muslim Council, la massima organizzazione musulmana britannica, parla di atto deliberato" e "terroristico" di matrice islamofobica.

Si indaga per "un potenziale attacco terroristico".

"Chiunque ha fatto questo, lo ha fatto per colpire delle persone e questo è terrorismo", ha dichiarato Mohammed Kozbar, leader della moschea di Finsbury Park. "E' un attacco terroristico, come lo abbiamo chiamato a Manchester, a Westminster e a London Bridge".

Le testimonianze confermano la stessa impressione. Sarebbe stato tirato fuori dal veicolo da alcune delle persone scampate all'investimento e poi bloccato in quella che i testimoni hanno descritto come una violenta colluttazione. Per loro si e' trattato di "terrorismo", come in tutte le precedenti occasioni, che avevano visti coinvolti uomini del loro radicalismo religioso.