Dal 2018 WhatsApp smetterà di funzionare sui vecchi cellulari

Regolare Commento Stampare

Whatsapp ha recentemente ri-pubblicato l'elenco degli apparecchi che, a partire dal prossimo 30 giugno, non saranno più compatibili con il servizio. Dal primo luglio WhatsApp non più disponibile su diversi dispositivi: dal 30 giugno 2017 alcuni modelli di tablet e smartphone con in dotazione le vecchie piattaforme software Nokia S40 e Symbian S60 e con Blackberry OS e Blackberry 10. A partite dal 2018, infatti, la popolare applicazione di messaggistica istantanea abbandonerà i vecchi cellulari per concentrarsi su modelli più recenti.

WhatsApp non sarà fruibile per tutti gli smartphone con Android Gingerbread 2.3, i device mobili Windows 7 e gli iPhone con iOS 6.

Nella giornata di ieri abbiamo parlato di una prima proroga per l'uso dell'applicazione di messaggistica che avrebbe posticipato il supporto degli sviluppatori da questo giugno fino a dicembre 2017. Di fatto gli utenti che hanno uno di questi smartphone dovranno aggiornare la versione del proprio sistema operativo acquistando un nuovo cellulare in tempi brevi.

L'ultimo focus del leaker WABetaInfo non è, ancora una volta, né su dispositivi Android né su iPhone, per i quali la situazione sembrerebbe ancora abbastanza rosea ma su device BlackBerry e Nokia.

Per chi preferisce tenersi stretto il proprio smartphone, per fortuna non mancano le alternative: da Telegram a Viber, passando per Line, Signal e Threema, sono tante le applicazioni concorrenti, anche se a detta dei più la sicurezza e la performatività che offre WhatsApp è una chimera irraggiungibile per la maggior parte di queste app. Per salvare i dati importanti, l'unica soluzione è inviare le vecchie chat via mail o traferirle direttamente su una nuova piattaforma.