Yahoo è morto: Marissa Mayer lascia!

Regolare Commento Stampare

Yahoo cambia pelle e prepara la svolta.

Il controverso Chief Executive Officer Marissa Mayer lascerà il board, dopo che Verizon avrà completato l'acquisizione degli asset Internet di Yahoo! per 4.83 miliardi di dollari. Quel che è più incerto, invece, riguarda il destino di Marissa Mayer.

L'operazione non si è ancora conclusa a causa dei ripetuti attacchi hacker alla rete di Yahoo che hanno causato la violazione di oltre 1,5 miliardi di account. Japan. Ed è proprio questa parte che diventerà Altaba, nuova società di investimenti senza dipendenti e prodotti il cui unico scopo sarà gestire il patrimonio azionario che Verizon non ha acquisito. Per questo motivo Verizon, che non ha comunque rinunciato al piano, sta cercando di ricontrattare il prezzo di acquisto. E non è nemmeno esclusa la possibilità di una cancellazione in toto dell'accordo, raggiunto a luglio scorso, che prevede la cessione a Verizon del business pubblicitario, siti, applicazioni mobile e posta elettronica.

Marissa Mayer è stata a capo di Yahoo! a partire dal 2012, quando le è stato affidato il ruolo di amministratore delegato con il compito di tentare nella difficile missione di riportare la multinazionale ai fasti di un tempo. Alla fine Mayer non è riuscita più a tenere a bada i malumori degli azionisti. In attesa dell'ok definitivo alla transazione con Verizon, il restyling dei vertici appena annunciato prevede la nomina a presidente di Eric Brandt per 'aiutare' la transizione dal vecchio mondo di Yahoo alla nuova era di Altaba.