Microsoft, una dashboard online per controllare la privacy

Regolare Commento Stampare

Attraverso la nuova dashboard potremo supervisionare la condivisione delle nostre informazioni private, tra cui quelle legate alla localizzazione, alle ricerche effettuate, alla navigazione web e agli appunti di Cortana, ma anche visualizzare e modificare le nostre impostazioni per la privacy. Grazie a Windows 10 verrà introdotta una nuova esperienza di organizzazione della privacy che semplifica i livelli di dati di diagnostica e riduce ulteriormente la quantità di dati raccolti al livello Basic. Si tratta di un primo ampliamento della gamma di strumenti finalizzati a rendere i dati relativi a servizi e prodotti Microsoft visibili e controllabili. Venendo incontro alle richieste, Terry Myerson - una delle figure più in vista di Microsoft - ha confermato che i tecnici stanno lavorando su tutta una serie di modifiche che permetteranno agli utenti di capire esattamente quali dati vengono condivisi e attiveranno una serie di impostazioni per regolare il comportamento di Windows 10 a proprio piacimento. Queste novità saranno presto implementate in versione beta nelle build per Windows Insider.

Oggi Microsoft riconferma il proprio impegno nella trasparenza in materia di privacy proponendo una nuova dashboard digitale, che permette all'utente di consultare e amministrare i propri dati in modo semplice e veloce.

Microsoft risponde alle preoccupazioni sulla privacy per gli utenti del sistema operativo Windows 10 con uno strumento che consentirà di visualizzare e controllare i dati raccolti dall'azienda.