Cyberspie, Giulio e Francesca Maria Occhionero

Regolare Commento Stampare

Tra gli "spiati" c'erano personaggi come Renzi, Draghi e Monti. I due, secondo il magistrato, sarebbero addirittura stati informati sugli sviluppi dell'inchiesta a loro carico, tanto che Giulio era in procinto di scappare e far perdere le proprie tracce. Ha avviato anche una start up per una casa vacanze a Roma ed è un'appassionata di corsa con ottimi tempi in maratone e corse competitive. Una donna vincente che dopo essersi laureata in Chimica all'Universita di Roma la Sapienza nel '93, ha anche vinto un dottorato di ricerca nel '96, prima di tentare insieme a suo fratello, e alla loro società la scalata verso l'alto. Da circa quindici anni Francesca Maria - racconta il suo curriculum su Linkedin - ha ricoperto "ruoli direzionali all'interno di diverse società e in consigli di amministrazione, occupandosi e maturando quindi esperienza sia nei settori tipicamente connessi allo start up di nuove aziende, alla gestione aziendale in genere (gestione del personale, dell'amministrazione, del contenzioso - legale, societario, amministrativo e giuslavoristico) che in quelli più direttamente legati alla gestione delle relazioni con la clientela".

Il rapporto familiare - Dall'ordinanza di custodia cautelare emerge lo stretto rapporto tra i due fratelli e il forte senso di protezione nei confronti dell'anziana madre.

I due sono molto noti nell'ambiente finanziario romano e Giulio Occhionero ha comprovati rapporti col mondo massonico, in particolare con la loggia Paolo Ungari- Nicola Ricciotti Pensiero e Azione di Roma, di cui farebbe parte e della quale sarebbe stato anche maestro venerabile.

Chi sono Giulio Occhionero e sua sorella Francesca Maria? "L'interesse che Giulio Occhionero nutre nei confronti dei suoi fratelli massoni - scrive ancora il giudice - potrebbe essere legato a giochi di potere all'interno del Grande Oriente d'Italia, così come è stato testimoniato anche dal tenore di alcune conversazioni oggetto di captazione".