Lapo Elkann arrestato a New York: ha simulato il suo sequestro

Regolare Commento Stampare

Attualmente, sembrerebbe che Lapo Elkann sia stato rilasciato, ma pesando ormai su di lui l'accusa di falso sequestro, dovrà comparire di fronte alle autorità giudiziarie americane. Finito il denaro, l´imprenditore italiano si era fatto anticipare dalla escort contante per l´acquisto di alcol, marijuana e cocaina. Lapo avrebbe chiamato la famiglia fingendo di essere ostaggio di una donna che lo avrebbe rilasciato dietro la cauzione di 10mila dollari.

Finiti i soldi, l'escort avrebbe pagato per altra droga ed Elkann avrebbe promesso di restituirle tutto. Per poter comprare ancora droga, avrebbe avuto l'idea di simulare il sequestro chiedendo i soldi alla famiglia. Il parente di Lapo Elkann ha immediatamente contattato la polizia e domenica mattina gli investigatori hanno messo in scena la consegna del denaro, smascherando il goffo piano architettato dal responsabile Brand promotion Fiat Group.

La notizia è stata pubblicata da New York Daily News, Daily Beast e Hollywwod Reporter, e la famiglia, interpellata, avrebbe preferito non fare commenti ufficiali.

Lapo Elkann sarebbe di nuovo nei guai. I due, nei giorni trascorsi a Manhattan, avrebbero fatto largo uso di alcol e droga: lo scrivono tre testate Usa, citando fonti di polizia. Poi l'invenzione del sequestro con la comunicazione alla famiglia di essere stato trattenuto con la forza da una donna che gli avrebbe fatto del male se non avesse consegnato 10.000 dollari.

GOSSIP-Si sa, le bugie hanno sempre le gambe corte, ma a Lapo Elkann sono costate persino di più. Nel 2005 fu salvato all'ospedale Mauriziano dopo un'overdose di droga in un appartamento di Torino, dove aveva passato la notte in compagnia di una altra escort trans. Ulteriore conferma che lo scandalo che vede protagonista Lapo Elkann non è un'invenzione della stampa.