Caso Pioli per Candreva? L'Inter ha già provveduto alla soluzione…

Regolare Commento Stampare

De Boer poteva forse calcolare le difficoltà a cui andava incontro e fare un passo indietro, ma ci ha provato a scrivere la sua storia con l'Inter. Per portare avanti questo progetto serviva più tempo. Se Frank de Boer scrivesse mai, pure lui, un'autobiografia potrebbe dedicare questo titolo al capitolo nerazzurro. "Voglio ringraziare tutti i tifosi per tutto il supporto che mi avete dato questi mesi". La squadra è momentaneamente affidata al tecnico della Primavera Stefano Vecchi. La società ringrazia Frank e il suo staff per il lavoro svolto con il club, augurando loro il meglio per il futuro. Se ne saprà di più venerdì, quando giungerà a Milano la delegazione del Suning. La notizia è stata ufficializzata dalla società.

Vecchi ha guidato l'allenamento di questa mattina e sarà in panchina giovedì in occasione della sfida di Europa League contro il Southampton, e salvo cambiamenti dell'ultim'ora, l'allenatore della Primavera siederà in panchina anche per la partita contro il Crotone, in programma domenica a San Siro.

Secondo quanto riporta 'Sky Sport', infatti, in settimana è previsto un incontro con Stefano Pioli che sembra al momento il grande favorito per raccogliere l'eredità dell'olandese ma non l'unico candidato. Pioli firmerebbe un accordo fino a giugno 2018 per 1,3 milioni a stagione. Una soluzione che dovrebbe però affrontare da subito un problema: la crisi tra l'ex tecnico biancoceleste e Candreva ai tempi della Lazio, quando l'allenatore preferì dare la fascia di capitano a Biglia piuttosto che all'esterno romano. Il portoghese, libero dopo l'esperienza sulla panchina dello Zenit San Pietroburgo, darebbe continuità al 4-2-3-1 già in vigore con De Boer. La spunterà chi la squadra la conosce e la gestisce da Milano o chi la squadra la finanzia e siede tra Giacarta, Pechino e Nanchino?