Altamura. Arrestato Giuseppe Difonzo avrebbe soffocato la figlia neonata

Regolare Commento Stampare

I Carabinieri del Comando Provinciale di Bari, Nucleo Investigativo ed i Carabinieri della Compagnia di Altamura, hanno tratto in arresto Giuseppe Difonzo, classe 1987, di Altamura, su richiesta di applicazione della misura della custodia cautelare in carcere avanzata dal P.M. Simona Filoni ed emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Bari Roberto Oliveri Del Castillo.

È stato arrestato per aver soffocato la figlia di 3 mesi mentre era ricoverata in ospedale.

L'uccisione della figlia sarebbe avvenuta nella notte tra il 12 e il 13 febbraio scorso, attraverso un gesto premeditato dal giovane. Secondo quanto ricostruito durante le indagini, il 29enne, trovandosi solo nella stanza di ospedale con la figlioletta, l'avrebbe soffocata, per poi allertare i sanitari quando era ormai troppo tardi per soccorrerla, dicendo che la piccola si era sentita male. Con queste accuse e' stato arrestato un 29enne di Altamura, gia' detenuto dal 9 aprile per il reato di violenza sessuale aggravata commessa ai danni di una minorenne, figlia di una amica della sua convivente.

Gli investigatori, nell'avviare gli accertamenti, si sono orientati immediatamente sulla famiglia.

La bimba era stata ricoverata perché aveva avuto delle crisi respiratorie, e inizialmente si pensava che fosse morta solo per quello, invece le indagini hanno portato in prima linea il ruolo del padre nella sua morte.